Cosa Vuoi Cucinare?

Menu

Pardule o Formaggelle

I dolci tradizionali sardi tipici del periodo pasquale ...

Le PARDULE, (Pardulas o Formaggelle nel Campidano o Casadinas nel nuorese), sono una tradizionale p
reparazione della cucina sarda tipica del periodo pasquale
Si tratta di un dolce composto da un delicato cestino di pasta, farcito con un morbido e cremoso ripieno di ricotta di pecora aromatizzata agli agrumi, zucchero e zafferano ed infine cotto in forno. 
Delle pardule esiste anche la variante con il formaggio fresco per chi preferisce un sapore più intenso e deciso
Una volta cotte si possono cospargere a piacere con miele, glassa o granella di zucchero.

  • Difficoltà: Media
  • Costo: Economico
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 40 Min. 


INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Per la sfoglia:

  • g 500 Farina 00
  • g 70 Strutto o Burro morbido 
  • 1 pizzico Sale 
  • q.b. Acqua tiepida 


Per il ripieno:

  • g 400 Ricotta di pecora 
  • g 60 Zucchero semolato 
  • 2 bustine Zafferano 
  • 2 tuorli Uovo
  • 1/2 Arancia scorza grattugiata
  • 1/2 Limone scorza grattugiata
  • g 6 Lievito per dolci
  • q.b. Farina per amalgamare 

PROCEDIMENTO 

Avvolgete la ricotta in un canovaccio di cotone e strizzatela per eliminare l’eventuale siero residuo, poi setacciatela con un colino e trasferitela in una ciotola. 

È necessario che la ricotta sia ben asciutta.

Nel frattempo preparate la sfoglia: setacciate a fontana la farina su una spianatoia, fate un incavo al centro, unite lo strutto tagliato a pezzetti o il burro morbido ed un pizzico di sale.

Aggiungete qualche cucchiaio di acqua tiepida e iniziate ad impastare aggiungendo altra acqua man mano che verrà assorbita. 

Continuate ad impastare fino ad ottenere un composto liscio e piuttosto sodo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 15 minuti in un luogo tiepido (ad esempio dentro al forno spento).

Nel frattempo preparate il ripieno: in una ciotola versate la ricotta con lo zucchero, mescolate e unite i tuorli d’uovo, la scorza grattugiata degli agrumi, lo zafferano ed infine la farina ed un pizzico di sale, mescolate il tutto fino ad ottenere una crema morbida ma consistente.

Ora prendete nuovamente l’impasto e spianatelo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia alta 2 mm circa, con un coppa pasta o con un bicchiere ricavate dei dischi di 10 cm di diametro.

Prendete un cucchiaio colmo di ripieno, lavoratelo tra i palmi delle mani per formare una pallina, mettetela al centro del disco di sfoglia, poi sollevate gli angoli, pizzicando la pasta in modo da formare dei piccoli cestini.

Disponete le pardule su una teglia foderata con carta forno e fatele cuocere nel forno preriscaldato a 170° per 30-40 minuti e gli ultimi 5 minuti al grill. 

Sfornatele quando risulteranno leggermente dorate in superficie e lasciatele raffreddare completamente.

Potete guarnire le pardule o formaggelle ancora calde spennellandole in superficie con miele diluito in poca acqua calda, oppure con una glassa ottenuta mescolando qualche cucchiaio di zucchero a velo con succo di limone, in entrambi i casi potete spolverizzarle con granella di zucchero colorata per dolci.

Buon appetito!

VARIANTI

Per la preparazione delle pardule la ricotta deve essere asciutta e senza siero, è preferibile metterla a sgocciolare in un colapasta almeno il giorno prima. 

Potete sostituire la ricotta con formaggio pecorino fresco non salato, in questo caso tagliate il formaggio a fette, asciugatelo con carta da cucina, grattugiatelo e versatelo in una ciotola, quindi procedete come indicato nella ricetta sopra. 

___

Seguimi su Instagram e su Facebook per non perdere le prossime ricette.


TORNA ALLA HOME PAGE
___


Nessun commento:

Posta un commento

_____ In Evidenza ____

Piadina Romagnola

Lo street food italiano per eccellenza da farcire a piacere ..

ULTIME RICETTE

Autrice

autriceUna raccolta di ricette facili, veloci e per tutti i giorni, dedicata a tutti gli amanti della cucina italiana che vogliono inebriarsi dei profumi e dei sapori dell’Italia e conoscere meglio la storia e le origini della nostra ricchissima cultura gastronomica.
Vai al Profilo Completo →

SEGUIMI SUI SOCIAL

Copyrights© 2021 Passione Cucina Italiana. All right reserved

Cerca nel blog

translate

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n° 62 del 7.03.2001. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email e saranno immediatamente rimossi. L'autrice del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
trova ricetta